provvisoriamente

10 01 2012

Sono ancora qui. Provvisoriamente. Fortunosamente.
Ieri pomeriggio, dopo essere stato in redazione, dovevo prendere l’autobus come di consueto, in Piazzale Clodio. 88. Scendendo da via Teulada, vado verso le strisce pedonali per attraversare e raggiungere il parcheggio dei bus: o, come a volte dicono a Roma, “gli auti”.
Lascio scorrere le auto che provengono dalla Circonvallazione, dal semaforo verde. Poi quando sono passsate tutte inizio ad attraversare. Vedo che nel frattempo è scattato un altro verde da un’altra direzione ma c’è, ci dovrebbe essere abbastanza tempo perché i mezzi messisi in moto mi raggiungano. Poi sono appena partiti da un semaforo, a una ottantina di metri: non potranno mica correre troppo.E infatti sono oltre a mezzo attraversamento, ormai, quando mi raggiungono. Solo che sento una frenata clamorosa, mi giro e vedo uno scooter che mi sta puntando dritto addosso. Vedo questo siluro blu che si ferma a dieci centimetri da me -tutte le auto invece si sono fermate normalmente, attorno. Il mezzo sbanda, il conducente cade. Non so quale follia mi presnda ma sono calmissimo. Guardo lo scooter a terra, il tizio che si sta rialzando. Inspiegabilmente, veramente inspiegabilmente, sono indifferente e continuo ad attraversare gli ultimi metri come se niente fosse. Ma il tizio ha anche qualcosa da dre.
“Ma lei non guarda prima di attraversare?” Mi dà del lei.
Mi sarei aspettato un accento coatto, una parlata pesantemente romanesca, invece il tizio parla con una certa finezza: lo guardo, dai casco spinta una faccia occhialuta.
Faccio un paio di passi tornando verso di lui e gli dico solo:
“Guardi, io ero sulle strisce pedonali!” Indico per terra.
Potrei dirgli che praticamente ero a tre quarti dell’attraversamento ed era lui che doveva stare attento. Invece mi giro a non aggiungo altro.
Il tizio, non pago, mi chiede: “E se la investivo?”
Lo ignoro e me ne vado.
Se mi investiva magari mi mandava all’ospedale, o mi ammazzava.
Ma lui -o chi per lui- non avrebbe mai finito di pagare.
Non ho ancora capito che morale trarre da questa cosa. Forse solo che a Roma giudano quasi tutti come pazzi, che non guardano le strisce pedonali e vanno a velocità folle anche tra un semaforo e l’altro (a cinquanla metri ce n’era un altro: chissà, magari avevano visto che era verde anche quello e volevano approfittare della cosiddetta “onda”).
Ma trornando a noi, sono ancora qui. Provvisoriamente. Potevo non esserci.

Annunci

Azioni

Information

4 responses

10 01 2012
Ironica

Sono più che convinta che i punti più pericolosi dove attraversare la strada siano i passaggi pedonali, però ti pagano doppio se ti ammazzano, e quindi conviene sempre passare da lì. Io personalmente, sia che mi trovi a piedi o in scooter, agli stop, agli incroci o sulle strisce appunto, cerco sempre il contatto visivo con i guidatori. “Ci sono, mi hai visto eh? Ora passo io.” E’ sempre una questione di fiducia negli altri, e di questi tempi signora mia… non ci si può fidare di nessuno.

Sono contenta che tu sia sopravvissuto e stai più attento quando attraversi, mi raccomando, non ci fare stare in pensiero. 😉

Mi piace

10 01 2012
williamnessuno

Sai, quando devi attraversare a Roma una strada molto larga dove di solito ci sono almeno tre veicoli affiancati (più quegli accidenti di scooter che si infilano DAPPERTUTTO) è difficile il contatto visivo con tutti…
Starò molto attento, oggi le strade larghe con un flusso consistente di veicoli non riuscivo proprio ad attraversarle… Mi ci vorrà un bel po’ per riprendermi.

Mi piace

17 01 2012
Elisa Conti

Non è che a Milano la situazione sia tanto migliore…a volte anche le bici si trasformano in serial killer alla ricerca di vittime.

Comunque sono contenta che non ti sia fatto affilare come una lama di Toledo!

Elisa

Mi piace

4 08 2016
williamnessuno

Eh me lo immagino…

Mi piace

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...




%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: